Il Progetto

La Via Francisca del Lucomagno è un percorso che si immerge in molti territori differenti portandone un notevole sviluppo in termini di accoglienze, turismo lento ed eventi locali.

Nonostante sia un cammino parziale può diventare un punto di riferimento per i pellegrini provenienti dal centro Europa perché riduce in modo significativo il tragitto dalla Svizzera e dalla Germania verso Pavia, dove si conclude la Via Francisca per poi connettersi con la Via Francigena che porta a Roma; la Francisca permette inoltre di raggiungere Arles e da lì il Cammino di Santiago de Compostela.

Per far si che un cammino funzioni occorrono almeno quattro condizioni: avere un tracciato in sicurezza e ben segnalato, la presenza di accoglienze “povere”, una buona comunicazione e un lavoro sulla cultura del pellegrino.

A seguito di un bando regionale un gruppo di imprese lombarde ora ha una piccola dotazione economica per lavorare sullo sviluppo della Via Francisca.

il progetto del cammino della via francisca cammino

Partner del progetto

Sostengono il progetto

Enti locali:
I comuni di Varese, Brinzio, Busto Arsizio, Cairate, Castellanza, Castelseprio, Castiglione Olona, Cugliate Fabiasco, Cunardo, Fagnano Olona, Gazzada Schianno, Lavena Ponte Tresa, Marchirolo, Marnate, Morazzone, Olgiate Olona, Albairate, Motta Visconti, Robecco sul Naviglio, Bereguardo,Besate, Cuggiono, Groppello Cairoli, Morimondo, Santa Cristina, Orio Litta, Abbiategrasso e Cadegliano Viconago.

La Provincia di Varese, Città Metropolitana di Milano, la Provincia di Pavia.

Parchi: 
Campo dei Fiori, Valle del Ticino, Pineta di Appiano Gentile e Tradate

Altri enti:
Associazione Internazionale vie Francigene, Associazione Europea Vie Francigene, Consorzio Est Villoresi, Uniascom, Federalbeghi Varese, Associazione B&B Varese, Consorzio turistico della provincia di Varese, Confartigianato Varese e Lomellina, Legnanonews, ANSO, Varesefocus, CNA Lombardia e CNA Varese, Varese4Business, Associazione FreeWheels

Progetto

La Via Francisca del Lucomagno è un cammino storico che si immerge in diversi territori portando un possibile sviluppo in termini di accoglienze, turismo lento ed eventi locali.

La Via Francisca - Pellegrini

Può diventare un punto di riferimento per i pellegrini provenienti dal centro Europa perché riduce in modo significativo il tragitto dalla Svizzera e dalla Germania verso Pavia, dove il cammino si connette con la Via Francigena che porta a Roma. La Francisca permette inoltre di raggiungere Arles e da lì il Cammino di Santiago de Compostela.

Per far si che un cammino funzioni occorrono almeno quattro condizioni: avere un tracciato in sicurezza e ben segnalato, la presenza di accoglienze “povere”, una buona comunicazione e un lavoro sulla cultura del pellegrino.

Grazie a un bando regionale, un gruppo di imprese lombarde ha una piccola dotazione economica per lavorare sullo sviluppo della Via Francisca.

Partner del progetto

Sostengono il progetto

Comuni:
Varese, Brinzio, Busto Arsizio, Cairate, Castellanza, Castelseprio, Castiglione Olona, Cugliate Fabiasco, Cunardo, Fagnano Olona, Gazzada Schianno, Lavena Ponte Tresa, Marchirolo, Marnate, Morazzone, Olgiate Olona, Albairate, Motta Visconti, Robecco sul Naviglio, Bereguardo,Besate, Cuggiono, Groppello Cairoli, Morimondo, Santa Cristina, Orio Litta, Abbiategrasso e Cadegliano Viconago.

Parchi: 
Campo dei Fiori, Valle del Ticino, Pineta di Appiano Gentile e Tradate

Altri enti:
Associazione Internazionale vie Francigene, Associazione Europea Vie Francigene, Consorzio Est Villoresi, Uniascom, Federalbeghi Varese, Associazione B&B Varese, Consorzio turistico della provincia di Varese, Confartigianato Varese e Lomellina, Legnanonews, ANSO, Varesefocus, CNA Lombardia e CNA Varese, Varese4Business, Associazione FreeWheels